Passa ai contenuti principali

VdL #5 - Cose a caso: vaneggiamenti, altrui giveaway e nomination.

Ed eccomi qua! Pronta a pubblicare l'ennesimo post ricco di frasi, per lo più sconnesse.
Come dite? Le premesse sono ottime? Aspettate di leggerlo fino in fondo e poi mi saprete dire...
In caso contrario, amici come prima.
Non mi offendo mica.
Al massimo, vi scrivo sul mio bel libricino nero, traditori della patria che non siete altro!

Di cosa vogliamo parlare quest'oggi, 9 agosto 2017?
Mh, vediamo un po'...

Partiamo dal fatto che, secondo gli estimatori del Twitter, oggi è il #bookloversday che tradotto, per chi non mastica la lingua inglese (ma la lingua si mastica?), vuol dire "giornata degli amanti del libro". O giù di lì.
Ora, non ho ben capito se la giornata in questione, è dedicata ai libri o a chi ama leggerli. Fatto sta che il social si sta riempiendo di citazioni lette e rilette.
E, sebbene mi riesce particolarmente difficile associarlo ai libri, oggi anche l'ex DJ Francesco ha tirato fuori il suo tweet attira consensi!
Ed io mi arrendo, ragazzi! Impossibile competere con lettori di questo calibro...

Ma andiamo avanti...

Semmai foste incappati nel post precedente e vi starete chiedendo "chissà come ha trovato "Canto della pianura?", la risposta è: non l'ho ancora iniziato.
Lo so, lo so, avevo giurato e spergiurato di leggerlo, ma preferisco finire anche se a fatica - causa impegni vari e poca voglia - quelli già iniziati prima di cominciarne uno nuovo di zecca.
Ma lo leggerò, eh! Prima o poi.

In compenso ne ho finito uno, di cui vi parlerò al più presto: si tratta di "Il magico potere di sbattersene il ca**o: Come smettere di perdere tempo (che non hai) a fare cose che non hai voglia di fare con persone che non ti piacciono" di Sarah Knight ed edito da Macro edizioni.
(Sarah, prossima volta, titolo un po' meno logorroico, grazie!)

Approfitto di questo post per ringraziare pubblicamente Duille di Steli d'erba e Piera di Al paradiso dei libri, per avermi nominata ai Liebster Award.
Mi duole informarvi, però, che non risponderò alle vostre 11 domande, richieste dalla circostanza (o, in questo caso specifico, 22 domande, se proprio vogliamo fare le maestrine): vaneggio già abbastanza da sola, perché volete a tutti i costi peggiorare la situazione?
Scherzi a parte, so di ripetermi ma, grazie. Siete state carinissime...

Un'altra cosa di cui voglio parlare è il giveaway di M'hanno detto di fare un blog: Giulia, infatti, ha deciso di mettere in palio un libro scelto da voi (e non la solita monnezza rifilata da case editrici sconosciute) per ringraziare quanti si sono iscritti al suo canale Youtube. Vi lascio il link diretto al video con tutte le informazioni per partecipare: https://www.youtube.com/watch?v=cuUJuWoWyTg.

E restando sempre in tema libri, vi informo con sommo gaudio che, fra un mesetto circa, uscirà in Italia il seguito di "Mondo senza fine" di Ken Follett: " La colonna di fuoco ", alla modica cifra di 23 EURI. Ahahaha, salassami tutta, Ken! Non vedo l'ora di leggerlo e tornare a Kingsbridge!

Ho notato, con molto piacere, che questa mia rubrica sui vaneggiamenti riscuote particolare successo; prometto di esserti fedele sempre nella gioia e nel dolore e costante e di pubblicare più spesso post simili a questi, rimpicciolendo però il titolo che da "Vaneggiamenti..." passerà a "VdL" più qualche accenno sull'argomento (o gli argomenti) che andremo a trattare.

Ok, sto diventando troppo seria: vado a coccolare la mia amata Cale La Cervicale insieme al mio amico Tore Il Ventilatore.


N.B.: essendo, me medesima e codesto blog, affiliati ad Amazon potete trovare alcuni link che rimandano al sito. Non siete in alcun modo costretti a comprare. Scusate, ma mi premeva assai specificarlo. Detto ciò: passo e chiudo. Peace & love. Baci e abbracci.

A presto!

Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE #11 - L'età dell'innocenza, EDITH WHARTON

Titolo: L'età dell'innocenza Autore: Edith Wharton Casa editrice: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

Prima di iniziare a blaterare sull'ultimo libro da me letto, ci tengo a precisare che non sono una critica letteraria. Amo leggere e mi limito a commentare i libri che ho letto in maniera talvolta ironica, tutto qua.

Ma torniamo alla recensione…

DOPPIA RECENSIONE: Slammed (Colleen Hoover) + La regina degli scacchi (Walter Tevis)

L’abbondanza non ha mai fatto carestia, recita un famoso proverbio siculo. Di conseguenza, oggi, doppia recensione! Non vedevate l’ora, eh? Eh lo so, nemmeno io… Chissà dove ho lasciato gli occhiali!
Buffonata a parte, oggi vi voglio veramente parlare di due libri: uno è “La regina degli scacchi” di Walter Tevis, edito da minimum fax e l’altro invece è “Slammed” (in italiano, “Tutto ciò che sappiamo dell’amore”) di Colleen Hoover, edito da Simon and Schuster (Fabbri, per quanto riguarda l’edizione italiana).

RECENSIONE #9 - Gente di Dublino, James Joyce

TITOLO: Gente di Dublino AUTORE: James Joyce 
CASA EDITRICE: Mondadori PREZZO: 7,65€ 
RECENSIONE
Gente di Dublino è una raccolta di racconti, quindici per l’esattezza, scritti da James Joyce dal 1914 al 1917.
Tre anni per scrivere dei racconti e due settimane circa, per me, per inveire amabilmente nei confronti del caro vecchio James.